RECLAMI

Per reclamo si intende una dichiarazione di insoddisfazione presentata per iscritto e relativa ad un contratto o ad un servizio assicurativo;
non sono considerati reclami le richieste di informazioni o di chiarimenti, le richieste di risarcimento danni o di esecuzione del contratto.
La funzione aziendale incaricata dell’esame dei reclami è data in outsourcing alla dott.ssa Paola Bonfanti, professionista con adeguata
esperienza nel settore che, come da normativa, risponde all’Organo Amministrativo della Società.

I reclami vanno inoltrati per iscritto a:
BlueBroker Srl - Settore Reclami
Via A. Manzoni 40, 20121
Milano (MI)
e-mail: reclami@bluebroker.it.

Il reclamo deve contenere:
- Nome, cognome e domicilio del reclamante
- Recapito telefonico
- Individuazione del soggetto o dei soggetti di cui si lamenta l’operato,
- Breve ma esaustiva descrizione del motivo della lamentela ed ogni documento utile a descrivere compiutamente il fatto e le relative circostanze.

Qualora il Cliente non si ritenga soddisfatto dall’esito del reclamo, o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni,
potrà rivolgersi all’IVASS, Servizio Tutela del Consumatore, Via del Quirinale 21, 00187 Roma (www.ivass.it). In questi casi, e per i reclami che riguardano
l’osservanza della normativa di settore da presentarsi direttamente all’IVASS, l’esposto deve contenere gli elementi sopra indicati e copia del reclamo
già presentato all’impresa di assicurazione oltre che il riscontro fornito dalla stessa.
Per la risoluzione delle liti transfrontaliere è possibile presentare reclamo all’IVASS o direttamente al sistema estero competente
individuabile accedendo al sito Internet http://ec.europa.eu/internal_market/fin-net/members_en.htm
chiedendo l’attivazione della procedura FIN-NET.

Prima di interessare l’Autorità giudiziaria, è possibile inoltre rivolgersi a sistemi alternativi per la risoluzione delle controversie previsti
a livello normativo o convenzionale.
I sistemi convenzionali di risoluzione delle controversie sono:
- Conciliazione Paritetica prevista dall’Accordo ANIA del 2001 con le Associazioni dei Consumatori
    per alcune tipologie di contenzioso RCA;
- Arbitrato.

I sistemi alternativi per la risoluzione delle controversie previsti a livello normativo sono:
la Negoziazione Assistita, introdotta con la Legge n. 162/2014 e in vigore dal 09.02.2015
la Mediazione, obbligatoria negli ambiti individuati dalla Legge n. 98/2013 e in vigore dal 20.09.2013.